Black Afgano

 124,00

Extrait de Parfum 30 ml – No Sex
Creatore Alessandro Gualtieri 2009

Piacere e dipendenza

Black Afgano mira a evocare la migliore qualità di Hashish.
Questa fragranza incarna la riconnessione con la felicità attraverso tre semplici azioni: accendere, inspirare ed espirare.
Il principale stimolo olfattivo deriva qui dall’accensione di un pezzo di Hashish della migliore qualità e dalla prima folata che ne deriva. L’Hashish è una resina di Cannabis, nota per indurre in primis uno stato di leggera euforia, poi una certa sonnolenza e assopimento, un discreto sollievo dall’ansia. Crea un momento di dissoluzione del cervello, offrendo una breve fuga dalla realtà. L’Hashish viene solitamente fumato con l’uso del chilloom, del bong o come una semplice sigaretta. Ci sono voluti 6 anni di costante ricerca e prove, di fumo scaldato e di inalazioni per creare Black Afgano.
Dopo averlo lanciato nel 2009 nella collezione NASOMATTO, Black Afgano è da sempre il Bestseller assoluto della linea in ogni angolo del mondo. Black Afgano è il risultato di un processo di ricerca per suscitare un effetto di beatitudine temporanea.
The Nose

Il Tappo della Bottiglia è realizzato in legno di Quercia bruciato.

Esaurito

NASOMATTO

Black Afgano

L’arte del creatore

 

“Comincio col fare qualcosa, ma a un certo punto le cose cominciano a farsi da sole. Mi piace sentire che perdo il controllo, che non sono io quello che sceglie. Il mio scopo è di creare qualcosa di vivo che sia in grado di creare nuove idee. Voglio che i miei profumi dispongano di una propria intelligibilità. Voglio che non siano semplicemente schiavi dei significati che ho stabilito io”
– The Nose


Ora parliamo di questi stupendi Profumi e di Black Afgano.

Il Naso di Black Afgano

Alessandro Gualtieri inizia la sua carriera come creatore di Profumi studiando l’Arte Profumiera presso una scuola tedesca. Lavora qualche anno in Italia per brand commerciali e di successo. Tuttavia decide di lasciare tutto e d’inseguire la sua personale e geniale visione degli odori. Si trasferisce quindi ad Amsterdam e nel 2008 crea NASOMATTO.
In seguito crea ORTO PARISI e MARIA LUX.

Perché abbiamo scelto NASOMATTO e Black Afgano

Per prima cosa lo abbiamo fatto perché Alessandro Gualtieri, creatore di NASOMATTO (tra cui Black Afgano) e ORTO PARISI, è lui stesso il Profumo. Il reale nel sogno. Soprattutto i suoi profumi sono ricchi di essenze di rara qualità. Inoltre sono tutti estratti di profumo, sicché persistono tanto quanto un attimo di eternità.

L’indescrivibile

Il profumo per sua natura è pressochè inesprimibile, malgrado ciò rimane impresso nella nostra memoria olfattiva. Insomma, i profumi di Alessandro Gualtieri non chiedono dunque il permesso. Nemmeno Black Afgano.
Li si ama chiudendo gli occhi per appagarsi. In definitiva li si indossa per distinguersi.

La Passione

In ogni singola nota, contenuta negli accurati flaconi, si coglie la passione. Questi profumi risvegliano lo spirito e mentre sembrano sceglierci, di fronte alla nostra inadeguatezza nel provare a descriverli, è probabile che ce ne innamoriamo.
Sebbene ciascuno a modo suo.

I Profumi

In conclusione noi li descriviamo con una sola parola:

Duro – forza.
Narcotic V. – femminilità.
Silver Musk – raffinatezza.
China White – seduzione.
Black Afgano – beatitudine.
Baraonda – caos.
Blamage – tumulto.
Pardon – eleganza.
Absinth – perdizione.
Nudiflorum – desiderio.
Fantomas – inafferrabilità.

Guarda il video
Scopri gli altri Profumi di NASOMATTO
Pensieri su NASOMATTO e ORTO PARISI