Rainbow Bar

 185,00

Disponibile

 

Eau de Parfum
100 ml – Genderless

Famiglia Olfattiva Ambrato (Orientale) Legnoso
Accordi Aromatici Speziati
Creatori Amelie Bourgeois, Anne-Sophie Behaghel, Dario Volpones 2017

Il debutto: Davana, Bergamotto, Cipresso, Assenzio, Cardamomo.

La metamorfosi: Brezza Marina, Basilico Fresco, Elemi, Artemisia, Pampini (foglie) d’Uva, Bourbon.

La quintessenza: Noce Moscata, Vetiver, Chiodi di Garofano, Legno di Guaiaco, Legno di Cedro, Semi di Pimento.

Rainbow Bar è glamour ed effervescente. Incantevole.

 

Rainbow Bar

 

La fragranza evoca l’era glam rock degli anni ’80 a Los Angeles e la scena musicale e lo stile di vita della West Coast degli Stati Uniti negli anni ’60 e ’70. Il profumo ha una luce calda con elementi più chiari.

“Il famigerato Rainbow Bar sulla Sunset Strip è stato fondato quando la parola “arcobaleno” significava pace e libertà. Negli anni ’80 il posto divenne noto come un ritrovo per musicisti rock come Lemmy e comparve nei video musicali dei Guns N Roses e dei Motörhead. Nella fragranza Rainbow Bar ci sono anche elementi più chiari come il sole, il cielo azzurro e il bagliore caldo che abbraccia Los Angeles. Come recita il testo della famosa canzone degli America: “Guidando sulla Ventura Highway, il vento libero che soffia tra i tuoi capelli.””
– Johan Bergelin

Sono nell’area di sicurezza silenziosa dell’aeroporto di Van Nuy, in attesa del mio nuovo datore di lavoro V. S.
Sono eccitato, annoiato a morte e un po’ nervoso. Livello successivo – eccomi qui, cazzo.

Sono quattro giorni che gironzolo per questo lounge e ricevo aggiornamenti orari per quanto riguarda la posizione del mio datore di lavoro. E infine, sta arrivando, attraverso le porte di vetro vedo questa persona che scende le scale. Pantaloncini gialli super attillati, giacca di pelle troppo corta, capelli lunghi e stivali. Piccola borsa a tracolla. Non ho niente da aggiungere. Questo ragazzo è un’icona.

La prima cosa che dice: “Ciao amico. Hai della coca?”. La mia testa gira e faccio una doppia ripresa. Chiede coca a quest’ora? Sono le 3.30 del mattino. Come diavolo farò a procurarmi qualcosa di più forte del caffè a quest’ora? Prendo il telefono e comincio a sfogliare i miei contatti per i dettagli del dottor Emergency. Se non riesco a ottenere questo ordine speciale, potrei perdere il lavoro prima ancora di averlo iniziato. Tuttavia, V.S. ridacchia. “Va tutto bene figliolo, intendevo Coca-Cola.”

Tira fuori una bottiglia nuova di zecca di Jack Daniels dalla sua borsa e la apre con uno scatto. Sollevato, entro nell’area lounge e premo il pulsante del distributore automatico di una soda. Torno a V.S. con la lattina di Coca-Cola e dico: “Vuole il ghiaccio con quello?”. Si è già goduto quella che deve essere una quantità esatta di 33cl di Jack Daniels mentre ero via a prendere la bevanda. C’è un momento di silenzio mentre svuota la soda nel liquore. “No, figliolo. Ma puoi lasciarmi al Rainbow.”

Una celebrazione degli anni ’80, quando la scena rock dominava la striscia di L.A.
Per tutte le groupie, le feste infinite, le indulgenze e i bei cadaveri.