Uomo in giacca e cravatta di fronte ad una finestra con ante in legno in bianco e nero, chiaro scuro
Uomo in giacca e cravatta di fronte ad una finestra con ante in legno in bianco e nero, chiaro scuro

Qual é la storia di Eight & Bob Original?

 

Tutto nacque dall’incontro di due uomini straordinari durante una bella estate francese in Costa Azzurra.

È il 1937. Lui è Albert Fouquet, ricco parigino, disinvolto e frequentatore dell’alta borghesia francese. Albert aveva una forte vocazione per la profumeria e, con l’aiuto del suo maggiordomo Philippe, mise insieme un laboratorio nelle stanze più alte dello chateau di famiglia, riuscendo a creare raffinate fragranze che amava usare su se stesso, custodendone gelosamente la ricetta.

Una sera, Albert conobbe un ragazzo, uno studente di Harvard, un giovane americano che aveva deciso di passare le vacanze in giro per l’Europa. I due simpatizzarono subito, probabilmente l’eleganza e l’eloquenza del giovane americano avevano colpito Albert, che sentì più volte chiedergli, con garbata insistenza, il nome del profumo che indossasse.

Albert era abituato a questo genere di richiesta: nella sua cerchia di amici in molti si erano sciolti in lusinghe sentendo le sue ipnotiche fragranze. Allora Albert gli confessò che quella fragranza non aveva un nome perché l’aveva creata lui stesso. Quel giovane americano doveva essere così carismatico da esser riuscito a conquistare la fiducia di Albert, perché egli decise di lasciargli un’ampolla del suo profumo, con un biglietto che diceva: “troverai in questo profumo un po’ di gaia Francia che forse mancherà al tuo spirito americano”.

Il giovane studente si innamorò a tal punto di quel profumo che, una volta tornato negli States, mandò una lettera ad Albert, chiedendogli se potesse spedire altre 8 ampolle di profumo, più una per Bob. Chi era Bob? Forse si chiese Albert leggendo quella strana richiesta. Ad ogni modo, Albert si mise all’opera e, volendo stupire quell’amico d’oltreoceano sull’etichetta del profumo scrisse: EIGHT & BOB. Albert era un uomo divertente. Queste 8 boccette, più una per Bob, viaggiarono dalla Francia all’America, passando per l’Oceano, e arrivarono negli States dove il profumo ebbe così successo che persino gli attori James Stewart e Cary Grant arrivarono a scrivergli per avere quella fragranza fresca e coinvolgente.

Foto in bianco e nero di James Stewart in giacca e cravatta e Audrey Hepburn con una camicia bianca e un fiocchetto abbracciati

James Stewart

Le Origini del Marchio

 

Sfortunatamente, la storia di Albert Fouquet finisce nel 1939, dove muore in un incidente stradale. Philippe, il suo fidato maggiordomo, continuò a produrre l’esclusiva fragranza per la ristretta cerchia di selezionati clienti di Albert e continuò a farlo fino allo scoppio della seconda guerra mondiale e alla conseguente occupazione nazista.

Se Albert fosse sopravvissuto più a lungo, avrebbe certamente sentito parlare del suo amico americano, perché quel giovane studente era John Fitzgerald Kennedy, JFK, che diventò 35° presidente degli Stati Uniti d’America, e Bob, suo fratello, era Robert Kennedy, 64° procuratore generale. Indossare Eight & Bob significa quindi indossare una fragranza cucita da Albert per se stesso, custodita per anni solo per la sua persona e poi diffusa solo in una limitatissima cerchia, gli uomini più raffinati ed eleganti del tempo.  E’ quindi la scoperta dell’intimità e del privato di questo grande naso profumiere che era Albert Fouquet.

Clicca sul pallino turchese e scopri la storia del packaging.

Albert, quando inviò le 9 fragranze in America, confezionò le ampolle con un motivo a righe blu verticali, lo stesso motivo della camicia che JFK indossava durante quell’estate in Costa Azzurra del 37’.
Profumo Eight & Bob original con confezione a righe blu e bianche e depliant informativo
Albert per stupire JFK quando gli inviò 8 flaconi più quello per Bob, li confezionò con un motivo a righe blu, lo stesso che indossava Kennedy sulla sua camicia la sera che si conobbero.
Profumo Eight & Bob Original nascosto dentro ad un libro
Poiché durante la seconda guerra mondiale, i nazisti razziavano tutto ciò che era prezioso, il maggiordomo Philippe decise di proteggere la preziosa fragranza, che continuava a spedire oltreoceano, nascondendola dentro i libri.

Clicca sul pallino turchese e scopri la storia del packaging.

La Pianta Andrea

 

Albert era un uomo che amava viaggiare, non solo per farsi travolgere dalle meraviglie del mondo, ma anche per scovare negli angoli più remoti materie prime rare e uniche da usare nelle formule dei suoi profumi. In uno dei suoi viaggi, in Cile, si avventurò sulle Ande, dove scoprì una pianta molto rara, che cresce a grandi altitudini e in aree molto ristrette. I germogli di questa pianta viaggiarono nella sua valigia nel suo ritorno a casa, la chiamò “Andrea” e diventò l’elemento chiave del profumo che fece innamorare JFK.

Alla rarità di questa pianta, si aggiunte la complessità del suo utilizzo, rendendola una materia prima prestigiosa e unica. Infatti, l’Andrea può essere raccolta solo nei mesi di dicembre e gennaio e sul raccolto finale si effettua una selezione molto rigorosa (per la produzione se ne riesce infatti a sfruttare appena il 7%). Soltanto terminato questo processo, di solito nei mesi di marzo e aprile, si può conoscere il numero di Eight & Bob che è possibile produrre e distribuire a livello internazionale.

Immagine bianco e nero di uomini a cavallo in Cile vicino alle Ande

Piramide Olfattiva

 

Note di testa:  Pepe Rosa, Cardamomo, Limone

Note di cuore: Foglie di Violetta, Labdano, Legni secchi

Note di fondo: Legno di Sandalo, Vetiver, Ambra

Acquista

Esplora tutta la
Iconic Collection

Esplora tutta la Iconic Collection